Bello onesto emigrato Australia sposerebe compaesana illibata

Un film di Luigi Zampa. Con Claudia Cardinale, Alberto Sordi, Angelo Infanti, Riccardo Garrone. Commedia, Ratings: Kids+13, durata 115 min. – Italia 1971.

Amedeo Battipaglia è un italiano che vive in Australia da più di venti anni e dove lavora come guardafili lungo la linea ferroviaria. Ma dopo tutto questo tempo inizia a sentire il peso di una vita vissuta in solitudine e decide così di volersi sposare, ma solo con un’ italiana visto che per lui le Australiane sono troppo spregiudicate. Grazie ad un sacerdote entra in contatto con una sua giovane connazionale: Carmela, una ex prostituta. Ma temendo di essere rifiutato perché “poco attraente” Amedeo si finge il suo bell’amico Giuseppe e le invia una foto di quest’ultimo. La donna, decisa a lasciarsi il passato alle spalle, parte per l’Australia e al suo arrivo ad attenderla c’è Amedeo che le dice di essere stato inviato da Giuseppe per accompagnarla a destinazione. Nel lungo viaggio di ritorno Amedeo non perde tempo a mostrare tutte le qualità positive del suo animo ma purtroppo per lui è costretto anche a mostrare quelle infermità da cui è affetto, come le continue (e divertenti) crisi epilettiche…
Il vecchio cinema italiano non si smentisce mai e fa rimpiangere quei tempi d’oro in cui le produzione dell’ italico paese erano dei veri e propri capolavori del genere, e questo film, diretto all’ epoca da Luigi Zampa, non fa eccezione. Vincitore di un David di Donatello per la migliore attrice protagonista (una splendida Claudia Cardinale) “Bello onesto emigrato Australia…” è una vera e propria pietra miliare del genere (commedia romantica all’italiana). Con un grande Alberto Sordi che, come ha sempre fatto riesce a trasmetterci tutte le emozioni del personaggio da lui interpretato, il film è anche un bel documento sullo stato tragicomico degli immigrati Italiani negli Stati Uniti d’America. Consigliato a tutti coloro che hanno nostalgia del buon vecchio cinema italiano e per gli appassionati del compianto Alberto Sordi.
Giovanni Lorecchio http://www.spaziogames.it 10/03/2006

“[…] Film divertente, ben dosato, attraversato da una vena di rassegnata malinconia che non si lascia addolcire dalle lusinghe della commedia degli errori (che peraltro scatta al momento giusto). […] ll documentario geografico e anche quello di costume (gli italiani d’Australia) e passato senza residui nel racconto […]. Si può essere stizziti per l’uso monotono che i produttori vanno facendo di Alberto Sordi. Ma dopo le prime scalpellate un po’ abitudinarie, il suo Amedeo viene fuori intero, umano, indimenticabile”.
Luigi Pestelli La Stampa 24 dicembre 1971

Il film di Zampa non è soltanto divertente. Girato quasi tutto in Australia, fra autentici emigrati italiani, evoca un mondo che la nostalgia per la patria lontana, l’irrealtà dei paesaggi, la singolarità dei costumi, tingono di assurdo e dove tutto è possibile: anche la comica storia di Carmela ed Amedeo, dietro la quale si disegnano dolore e solitudine. La maschera afflitta ed esilarante di Alberto Sordi, che fonde con molta ironia gli elementi tradizionali del suo personaggio e strizza l’occhio alla cara memoria di Stan Laurel, ha un’espressività eccezionale. E azzeccata è la scelta di Claudia Cardinale, sempre a suo agio nei ruoli che comportano toni bruschi e torvi, dove la bellezza si sposa alla fierezza..
Giovanni Grazzini Corriere della Sera 23 dicembre 1971

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: